L’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) vorrebbe organizzare a settembre un evento sulle potenzialità e le opportunità della tecnologia a catena di blocco per i governi. Tra gli altri, il segretario generale dell’OCSE Angel Gurria, i capi di governo delle Bermuda, Mauritius e della Serbia e il ministro degli esteri sloveno saranno presenti presso la sede dell’OCSE a Parigi.

Russia: l’organizzazione governativa vuole monitorare i portafogli di crypto trader

L’organizzazione governativa russa Rosfinmonitoring vuole monitorare i crypto trader di persone sospette al fine di individuare possibili incoerenze: https://www.forexaktuell.com/it/crypto-trader-recensioni-opinioni/ Rosfinmonitoring è l’autorità competente per la lotta contro la criminalità finanziaria. In considerazione della crescente importanza del commercio di crittografia nell’economia russa, si intende ora estendere le sue capacità di monitoraggio al settore della crittografia.

Corea del Sud: l’isola di Jeju vuole diventare un hub a crypto trader

L’isola sudcoreana di Jeju Island vuole ottenere uno status speciale come hub a crypto trader all’interno della Corea. La settimana scorsa, il presidente dell’isola, Won Hee-ryong, ha incontrato il presidente sudcoreano Moon Jae-in per negoziare lo status dell’isola. È prevista una zona franca economica in cui, tra l’altro, le prime offerte di monete possono essere effettuate in modo controllato. Gli ICO sono stati vietati in Corea del Sud dallo scorso anno.

India: Considerazioni su una valuta statale criptata
La Repubblica dell’India sta valutando la possibilità di rilasciare la propria moneta criptata controllata dallo Stato. Simile al Petro in Venezuela, tuttavia, non dovrebbe essere in grado di svilupparsi liberamente, ma dovrebbe essere legato al valore della rupia indiana. Lo sfondo del Vorha